Marcella Bongiovanni: traduttore editoriale e web editor

Ho iniziato nel 1996 come traduttore tecnico, poi nel 1998 ho iniziato a lavorare prevalentemente in editoria, come traduttore editoriale. La mia combinazione linguistica è EN>IT, in parole più semplici traduco dall’inglese verso l’italiano.

Marcella Bongiovanni, traduttore editoriale a BolognaDal 2000 mi occupo di comunicazione. Sono stata web editor per la Regione Emilia Romagna dal 2000 al 2005 (con il sito Scuola-ER, ora Scuola) e addetto stampa per il Museo Ebraico di Bologna dal 2005 all’aprile 2008. Da maggio 2008 a luglio 2009 ho lavorato per il gruppo Comunicazione Web del servizio informativo-informatico della Regione Emilia-Romagna. In questa data ho iniziato la collaborazione con il servizio Comunicazione dello stesso ente, come web editor.

Mi occupo per loro di progetti di comunicazione per il web, per esempio, nel 2010 ho seguito la realizzazione della intranet aziendale, per cui ho scritto anche il manuale di stile interno.  Nel 2011 ho preso parte alla progettazione delle linee guida per la comunicazione web e ho aiutato il project manager del portale Ambiente a gestire il passaggio a Plone e alla nuova veste del sito. Dal 2012 al 2014 ho fatto parte dei gruppi Comunicazione web, che ha seguito la standardizzazione del web regionale, e Comunicazione interna. Nel settembre 2015 con i colleghi che seguono l’educazione alla sostenibilità siamo stati ospiti di Expo (e per l’occasione abbiamo lanciato il nuovo sito di cui ho curato la messa online) .

Dal 2004 ho un blog che tratta di problematiche traduttive e scrittura. Per i colleghi più giovani ho selezionato alcuni post utili, con il titolo “Link per aspiranti traduttori”, e creato una biblioteca di lavoro su Goodreads.

La mia presenza su Facebook  e su Twitter è legata, al contrario, a un ambito non professionale.

Se ritieni interessante il mio profilo, puoi leggere le pagine che ho creato su LinkedIn o i libri che ho tradotto. O ancora puoi scaricare un breve curriculum (pdf, 320 kb) e alcuni esempi del mio lavoro (inviti, brochure e locandine, un manuale di stile e un manuale tecnico che ho tradotto per un progetto open source, eGroupware).

Se hai bisogno di maggiori informazioni, per esempio per le tariffe, o vuoi lasciarmi un commento contattami.

I libri che ho tradotto

Questo è l’elenco delle opere da me tradotte che sono state pubblicate. Perché ritengo necessario questo chiarimento? Perché non tutto ciò che ho tradotto ha poi raggiunto lo scaffale, per esempio, Trust and Risk in Internet Commerce.

Narrativa

James Rollins, Indiana Jones e il teschio di cristallo, Nord, Milano, 2008 (con Valentina Ballardini)

Per ragazzi

AA.VV., Ripley’s. Believe it or not! Aspettati l’incredibile, Mondadori, Milano 2008 (con Valentina Ballardini)
AA.VV., Zzzzz, Rizzoli, Milano, 2008
Robert Winston, Come siamo fatti? Un viaggio straordinario alla scoperta del corpo umano, Fabbri Editori, 2005

Saggistica

Robert Aldrich (a cura di), Vita e cultura gay, Cicero Editore, Venezia, 2007 (con Maura Vecchietti)
Christiane Northrup, Madri e figlie. Costruire un legame fondamentale per la salute fisica ed emotiva. Apogeo, 2006
Jacques Barzun, Dall’alba alla decadenza, Rizzoli, Milano, 2000
Susan Faludi, Bastonati, Lyra, Milano, 2000 (con Claudia Assirelli e Raffaella Camaggi)
Debra J. MacNeill, Organizzare il servizio clienti, Mc-Graw-Hill, Milano, 1999
Tim J. Sabin, Comunicare in Azienda, Mc-Graw-Hill, Milano, 1998

Saggistica medica e scientifica

Michael D. Willard, Harold Tvedten, Diagnostica di laboratorio nei piccoli animali, 4 ed, Elsevier Italia, 2005
Michael T. Murray, J. Pizzorno, Trattato di Medicina naturale, Red Edizioni, Milano, 2001*
Kevin Davies, Il codice della vita. Genoma: la storia e il futuro di una grande scoperta, Mondadori, Milano, 2001
AAVV, Current perspective in pneumologia 2001, Time Science, 2001*
Mitchel P. Goldman, Richard E. Fitzpatrick, Chirurgia laser in dermatologia, Mosby Italia, S. Giuliano Milanese, 2000*
Carolyn Taliaferro Blauvelt, Fred R.T. Nelson, Manuale di Terminologia Ortopedica, Mosby Italia, S. Giuliano Milanese, 1998*

Saggistica divulgativa

AAVV, Buono e sano, IMP, 2009*
Beryl Crane, Riflessologia, Könemann, Colonia, 2000
Steve Cappellini, Michel Van Welden, Massaggi for Dummies, Apogeo, Milano, 2000
Joanne Stone, Keith Eddleman, Mary Murray, Gravidanza for Dummies Apogeo, Milano, 2000
Pamela Maraldo, The People’s Medical Association, Guida alla salute della donna for Dummies, Apogeo, Milano, 1999
James Dillard, Terra Ziporyn, Medicine Alternative, Apogeo, Milano, 1999
Jon Ayers, Asma, Tecniche Nuove, Milano, 1999

Cucina

AAVV, Le autentiche ricette del Giappone, Edizioni Red, 2007
AAVV, Le autentiche ricette dell’India, Edizioni Red, 2007
Anne Wilson, Snack per bambini, Könemann, Colonia, 2001
Anne Wilson, Dolci al formaggio e meringhe, Könemann, Colonia, 2001
Anne Wilson, Cucinare per i più piccini, Könemann, Colonia, 2001
Anne Wilson, Arrosti, Könemann, Colonia, 2000
Anne Wilson, Idee per il barbecue, Könemann, Colonia, 2000
Anne Wilson, Aperitivi e Antipasti, Könemann, Colonia, 1999
Anne Wilson, La cucina Tex-Mex, Könemann, Colonia, 1999
Anne Wilson, Fantasie al cioccolato, Könemann, Colonia, 1999
Anne Wilson, Cucina vegetariana rapida, Könemann, Colonia, 1999
Anne Wilson, Zuppe rapide, Könemann, Colonia, 1999
Anne Wilson, Pane e focacce dolci, Könemann, Colonia, 1999
Anne Wilson, Saltare in padella, Könemann, Colonia, 1999
Rosemary Stanton, Gustose ricette light, Könemann, Colonia, 1999
Anne Wilson, Salse e condimenti, Könemann, Colonia, 1999
Andrew Jones, Aperitivi, Idea Libri, Rimini, 1998
Conal Gregory, Cognac, IdeaLibri, Rimini, 1998

Turismo

AAVV, Brasile, Mondadori Electa, Milano, 2008 (con Elena Albertini, Valeria Pacinotti, Maria Chiara Piccolo)
AAVV, Cina, Mondandori Electa, 2 ed, Milano, 2008 (aggiornamento)
AAVV, Provenza e Costa Azzurra, 8 ed, Milano, 2008 (aggiornamento)
AAVV, Francia, 10 ed, Milano, 2008 (aggiornamento)
AAVV, Siviglia e Andalusia, 8 ed, Milano, 2008 (aggiornamento)

*con altri

Scaffale

L’idea di uno scaffale in cui segnalare i testi che uso per lavoro mi frulla da un po’ nella testa. Ma il merito è di Luisa Carrada.

Su Goodreads si trova l’elenco in corso... dei libri, dizionari, enciclopedie che consulto per le traduzioni. Non è completo (mancano i testi più vecchi e le opere multimediali, per esempio) ma spero sia utile.

È diviso in due categorie principali:

Buona lettura!

IT

Il lavoro di traduttore editoriale, a differenza di quello tecnico, è meno esoso per quanto riguarda le risorse IT (informatiche) necessarie: è sufficiente una buona macchina e una connessione a banda (preferibilmente) larga.

Per i software, infatti, ci sono molte risorse opensource valide quanto quelle proprietarie, a partire da Libre Office (suite di programmi per l’ufficio), Gimp (editing grafico) e Scribus (programma di impaginazione).

A mio parere le uniche cose extra necessarie  sono uno schermo di ottima qualità e una tastiera ergonomica.

Personalmente ho sia un Mac sia un PC ma adesso, con i dual boot, potete fare a meno, se preferite, delle due macchine. (Anche se è comodo poter consultare anche più di un CD-ROM.)

Perché entrambe le piattaforme? Perché in editoria si lavora quasi esclusivamente su Mac, ma il mercato lavora sui grandi numeri (e quindi i prodotti spesso sono solo Win compatibili).

Se vi spaventa il costo di un mac nuovo, esiste un fiorente mercato dell’usato.

Consiglio anche un disco esterno capiente per il back up del lavoro. Potreste passare tutto su CD riscrivibili ma mettete in conto che, dopo qualche tempo, si cancellano. Oggi, inoltre, il costo è sempre più basso, la capienza sempre maggiore.

Passioni

Traduttori e gatti sono un tale cliché da non meritare approfondimenti (per la cronaca ne ho due). Spostandosi dal campo animale, ho altri due grandi amori: lo yoga e il tè.

Ho incontrato lo yoga anni fa e da allora è parte integrante della mia vita. È una disciplina che pratico con piacere e che mi ha insegnato molto, per esempio a credere che tutto sia veramente possibile (si, anche le posizioni rovesciate) o a comprendere a pieno il detto practice makes perfect.

Il mi accompagna in ogni momento della giornata e in ogni stagione, nonostante le “difficoltà” che un appassionato affronta in Italia. Ho avuto il piacere di frequentare i corsi di Manuel Terzi, un gran maestro del tè, e dell’Aictea, di cui sono diventata socia nel 2009, e leggo quanti più testi possibile. Per gli appassionati come me ho creato una mappa dei luoghi consigliati in cui fare acquisti.

Hanno detto di me

Ho avuto modo di conoscere Marcella Bongiovanni durante il suo periodo di lavoro presso il Museo Ebraico di Bologna, dove ha avuto la responsabilità dell’ufficio stampa.Marcella Bongiovanni al Museo Ebraico di Bologna

Marcella ha dimostrato grandi capacità nel lavoro, dove ha saputo gestire la complessa attività di promozione e di divulgazione degli eventi culturali, i contatti con la stampa, l’organizzazione di eventi musicali, le relazioni con il pubblico.

Le è particolarmente congeniale il sapersi misurare e utilizzare gli strumenti e i linguaggi multimediali della comunicazione.

Alle sue qualità lavorative si uniscono le preziosi doti di un carattere aperto e comunicativo, sempre pronto alle sfide, ma anche al confronto e alla discussione.

Vincenza Maugeri
Curatore Museo Ebraico di Bologna
maggio 2007

La signora Bongiovanni collabora occasionalmente con la nostra società a titolo di libero professionista, svolgendo un’attività tecnica di traduzione. La nostra società richiede ai propri collaboratori un elevato livello qualitativo per il servizio di traduzione e i lavori di tutti i collaboratori sono sottoposti a regolari verifiche qualitative.

In base ai risultati di queste ultime, possiamo confermare la elevata capacità professionale, il rigore e la scrupolosità dimostrati dalla signora Bongiovanni nello svolgimento del proprio lavoro.

Klaus Haase
Intracoop
febbraio 1997