Web editor: breve descrizione dei compiti di chi fa editing per il web

Online si trovano diverse descrizioni di cosa sia un web editor, alcune sono molto ampie, con compiti che spaziano in moltissimi campi, altre sono contrastanti, tutte però si basano sull’idea che un editor sia una persona che crea contenuti.
Qui troverete una descrizione nata dall’esperienza sul campo, ma anche da una caratteristica tipica dell’editor: la necessità di essere precisi.

Editor ≠ writer

Cominciamo immediatamente con il correggere un errore frequente: un web editor non si occupa di creare o scrivere contenuti per il web, quello è il ruolo di un web writer, nelle sue varie specializzazioni, da business writer a  copywriter.

In inglese un editor è un redattore, nel senso editoriale, non giornalistico del termine. Da qui nasce l’espressione completa di web content editor.

Naturalmente un editor scrive, ma il suo compito principale è rivedere i testi, adattarli al mezzo, controllare che siano fruibili. Ho spesso definito il mio lavoro da editor web come quello di “ciappinaro del web” (per i non bolognesi: factotum, per gli inglesi: jack of all trades).

Approfondiamo?

Se ti interessa il ruolo di redattore editoriale, puoi leggere le pagine dedicate di bookblister o le dispense offerte da Alessandro Miglio.

Cosa fa un web editor (o web content editor)

Un editor web deve saper scrivere per il web, ma soprattutto correggere e adattare i testi, e seguire un processo di sviluppo web. Deve conoscere e applicare regole di usabilità, accessibilità, seo. Il punto di partenza è un serio percorso umanista abbinato a buone basi tecniche.

Poiché alla fine un mestiere è quello che svolgi sul campo, ecco in breve i compiti prevalenti che ho come web editor di una intranet:

  • Progetto le pagine del sito, le gestisco e riscrivo i testi per la loro pubblicazione.
  • Cerco materiali, per esempio immagini o informazioni, e li creo quando necessario (infografiche).
  • Ottimizzo il sito (url, immagini, allegati).
  • Seguo il lavoro dei web writer per controllare che rispettino le norme di stile comuni.
  • Lavoro a stretto contatto con i colleghi IT per capire come sviluppare la piattaforma CMS e in che tempi.
  • Lavoro con gli esperti di motori di ricerca per la messa a punto dell’algoritmo di ricerca (i tecnici,  infatti, mettono in pratica quello che un editor indica dopo che ha analizzato i dati di ricerca del motore interno).
  • Analizzo i dati del sistema di analytics e preparo report.
  • Aiuto sia gli utenti finali sia i colleghi che lavorano sul CMS (help desk).
  • Se il progetto dell’albero di navigazione è un lavoro di squadra, è compito del web editor creare fisicamente il sito.  Un web editor, infatti, conosce a fondo i materiali pubblicati e può creare al meglio quella struttura reticolare che è un sito.